La nascita di una nuova era (e di una nuova idea di giustizia)

 11 Settembre 2001: questo, dunque, è il principio. L’inizio di questa nostra maledettissima era: l’era del terrorismo, della latente guerra che ci perseguita anche nelle nostre tiepide case, l’orrore nella più populistica serenità. Il ventunesimo secolo è l’età di un nuovo tipo di totalitarismo, ossia la viscerale paura che degenera in un’incosciente rabbia e infine…

Sulla serietà, malinconia e introversione

Avviene che la serietà e la malinconia siano spesso confuse. La serietà implica l'esclusione dei sentimenti frivoli quale la gioia infantile ma anche qualche leggera depressione. La malinconia è da considerarsi più come uno stato emotivo che influenza gli atteggiamenti, il quale può essere causato da un pessimismo di tutto ciò che è inerente alla…

Storia di un diktat

Per diktat s’intende la posizione di inferiorità di una determinata nazione, inflitta dagli altri Paesi, spesso limitrofi, come conseguenza di un trattato di pace, che ha la funzione di annichilire ogni eventuale contrattacco futuro. Spesso il diktat non è espresso, piuttosto è un comportamento indigesto e fastidioso di alcuni premier verso uno di un altro…

Un’umana necessità

Per nazione s’intende una collettività umana unità dalla coscienza dei suoi membri di avere in comune origine, lingua, religione, economia, territorio e destino storico. Il cittadino è un individuo la cui vita è influenzata dall’andamento politico, economico, sociale e culturale di un Paese in un determinato periodo storico dal momento in cui ne nasce. Il suo…

L’indecenza dell’Istruzione e la decadenza della Maturità 

La codardia delle tracc(i)e Che la scuola stesse diventando un’azienda, una macchina generatrice di operai mediocri, peggio di quelle anglosassoni e le loro verifiche a crocette, ce ne eravamo già accorti tutti. Ma con le tracc(i)e della prima prova, si ha avuto la conferma, totale, la dichiarazione di questo aberrante mutamento. Non temi in grado…

Gli angeli di Manchester 

Colpite i bambini e crollerà una nazione. Questa è quindi la tattica di oppressione messa in atto dal terrorismo islamico; la disumana motivazione che ha mosso un uomo, quell’uomo che non è più uomo, ma automa e schiavo dell’ideologia dell’odio, a farsi esplodere durante il concerto di Ariana Grande all’arena di Manchester lunedì sera. Un ordigno…

Cronaca dello sperato trionfo umano

«Ciò che è immagine del bene e ha valore rimane, anche se noi cessiamo di percepirlo.» (Non dimenticatemi, Pavel A. Florenskij) In bilico tentennano tutte le società di questo mondo: cadere, quindi reagire alle minacce e al vanto del potere con l’estrema violenza, oppure resistere, aggrapparsi agli ultimi sospiri della speranza. Crollare e affacciarsi ai…

La sottilissima linea rossa 

Su quell’oceano Pacifico, che non è mai Pacifico, è stata tracciata una sottilissima linea rossa, oltre la quale, il Nord Corea e gli Stati Uniti potrebbero entrare in conflitto. Una linea rossa che si è affermata quando il Nord Corea ha dichiarato di voler effettuare nuovi test nucleari per esibire a tutto il mondo i…

Carità e politica non faranno mai rima 

Alla politica manca la carità: non prova pietà nemmeno per chi chiede che ogni sua più estrema sofferenza cessi affinché la sua volontà si affermi ancora una volta, nell’umana dignità. È passato poco più di un mese dalla morte di Dj Fabo, un giorno dalla dispersione delle sue ceneri nel mare di Goa da parte di…